14

August 2017

PAROLA D'ORDINE: SPIAGGIA SICURA

14 August 2017

Loro sono una cinquantina di “angeli custodi” che ogni giorno vegliano sulla sicurezza dei turisti della spiaggia di Lignano. Perchè quella dell'assistente ai bagnanti è una vera e propria professione, dedicata al salvataggio di vite umane, che sull'arenile di Lignano è svolta da personale altamente qualificato, grazie ai corsi di aggiornamento seguiti costantemente e all'esperienza maturata sul campo. Una trentina i bagnini del salvataggio operativi a Sabbiadoro per la società Security srl, con dotazioni che comprendono anche defibrillatori e moto d'acqua. Ventuno i professionisti del soccorso di Pineta della società La Sedon, operativi su circa 300 metri di spiaggia con quattro postazione dotate di defibrillatore. E altrettanti sono gli operatori a Riviera, dove ogni ufficio spiaggia è provvisto di defibrillatore. Tutti gli addetti al servizio di soccorso e di assistenza ai bagnanti hanno conseguito il brevetto di bagnino di salvataggio e partecipano ai corsi di formazione per la rianimazione cardiopolmonare di base e per l’utilizzo del defibrillatore semi-automatico. Sono presenti su tutta la spiaggia di Lignano, quotidianamente, per dieci ore, dalle 9 alle 19, da maggio a settembre: è facile riconoscerli perché indossano una maglietta di colore rosso con la scritta “Salvataggio”. Prestano servizio sia in mare, a bordo di un “pattino”, sia su postazioni sopraelevate dal piano spiaggia, per monitorare costantemente, anche con l'ausilio di un binocolo, la zona loro assegnata, pronti all'intervento in caso di pericolo. E sono tutti collegati fra loro da una rete di radiotrasmittenti specificatamente dedicata allo svolgimento del servizio. Sulla spiaggia di Lignano, fra i bagni 3 e 4 di Pineta, da giugno a settembre è operativo tutti i giorni dalle 10 alle 18 anche un punto di Primo Intervento Sanitario, grazie alla presenza della Sogit - Croce di San Giovanni, un servizio molto apprezzato dai turisti che frequentano il litorale di Lignano Pineta e di Riviera, dotato di defibrillatore e collegato come Punto Blu al servizio regionale di emergenza. Ogni anno il personale della Sogit compie in una stagione balneare una media di oltre 600 interventi: dal piccolo taglio di conchiglia, alla slogatura, dalla puntura di insetto a quella della medusa, dalla misurazione della pressione alla scottatura.